Stop di ferragosto per le cartelle di pagamento



Ferie di ferragosto in pieno relax: sospese dal 10 al 25 agosto la notifica delle cartelle di pagamento al fine di evitare disagi ai contribuenti in vacanza (Agenzia Entrate-Riscossione – comunicato 06 agosto 2019).


Lo stop riguarda circa 800 mila atti. Si tratta, in particolare, di 492.885 atti tra cartelle e avvisi che sarebbero arrivati per posta e 305.726 da notificare attraverso la Pec, per un totale di 798.611 comunicazioni che saranno temporaneamente congelate.
La sospensione non riguarderà invece i cosiddetti atti inderogabili (circa 25 mila) che saranno ugualmente notificati con la Pec o tramite gli operatori postali.
L’attività di notifica riprenderà regolarmente dopo il periodo di sospensione.


Durante le vacanze estive, i contribuenti potranno comunque tenere sempre sotto controllo la propria situazione debitoria. Nell’area riservata del portale di Agenzia delle entrate-Riscossione, e anche con l’app Equiclick per smartphone e tablet, è disponibile il servizio “Controlla la tua situazione-Estratto conto” con cui l’utente può verificare cartelle e avvisi a partire dall’anno 2000, i versamenti già effettuati o da effettuare, le rateizzazioni e le procedure in corso, nonché effettuare i pagamenti.
Il suddetto controllo potrà essere effettuato anche presso gli sportelli bancomat abilitati dove il contribuente può con comodità procedere anche al pagamento di quanto dovuto.