Pensioni integrative: tassazione delle somme erogate


La Suprema Corte afferma che le somme corrisposte a titolo di trattamento pensionistico integrativo, ove anteriori al 1° gennaio 2001, sono tassabili limitatamente all’87,5 % dell’ammontare corrisposto, mentre, se successive a tale data, sono interamente tassabili (Sez. trib. – Ordinanza 04 giugno 2019, n. 15128).

Nella fattispecie posta all’esame della Suprema Corte, con istanza di rimborso, l’ex dipendente del Consorzio Autonomo del Porto di Genova, chiedeva il rimborso parziale delle ritenute fiscali effettuate dall’Inps sulle somme corrisposte a titolo di trattamento pensionistico integrativo per gli anni dal 1997 al 2007, in quanto sosteneva che la tassazione dovesse essere effettuata nella misura ridotta, considerando come base imponibile l’87,50% delle somme corrisposte.
A seguito del silenzio-rifiuto della Agenzia delle Entrate, egli proponeva ricorso alla Commissione tributaria provinciale di Genova che lo accoglieva parzialmente, stabilendo il diritto al rimborso della eccedenza di imposta con riferimento alle somme percepite dal 2003 al 2007, dichiarando la decadenza dal diritto al rimborso per gli anni antecedenti.
L’Agenzia delle Entrate proponeva appello, rigettato dalla Commissione tributaria regionale della Liguria. Contro tale appello l’Agenzia delle Entrate propone ricorso per cassazione.
Il ricorso è fondato, in quanto, con riguardo alla medesima fattispecie questa Corte ha stabilito che, in tema di Irpef, il trattamento previdenziale erogato dal fondo di previdenza dei dipendenti INPS, subentrato al Fondo del Consorzio Autonomo del Porto di Genova, ha natura di forma pensionistica complementare, sicché le prestazioni periodiche che ne derivano ove anteriori al 1 gennaio 2001, sono tassabili limitatamente all’87,5 per cento dell’ammontare corrisposto, mentre, se successive a tale data, sono interamente tassabili, sebbene al netto della parte corrispondente ai redditi già assoggettati ad imposta e ai redditi derivanti dai rendimenti delle prestazioni pensionistiche se determinabili.