Metalmeccanica Artigianato Veneto: firmato accordo di rinnovo



Siglato il 2/8/2019, tra la CONFARTIGIANATO IMPRESE VENETO, la CNA Veneto, la CASARTIGIANI Veneto e la FIOM-CGIL, la FIM-CISL, la UILM-UIL, l’accordo di rinnovo del CIRL valido per i dipendenti delle imprese artigiane della regione Veneto del settore Metalmeccanici installatori di impianti ed autoriparatori, con scadenza il 30/6/2020.


Prestazioni di secondo livello EBAV


Le parti riconfermano i fondi di secondo livello già attivati con le intese precedenti.
I fondi categoriali hanno la seguente alimentazione mensile: 3,15 euro a carico ditta e 1,57 euro a carico dipendente.























FONDI

IMPRESE


LAVORATORI


Promozione 1,00 0,10
Formazione 0,55 0,21
Sussidi assistenziali 0,60 0,60
Professionalità 0,60 0,60
Ambiente e Sicurezza 0,40 0,06


Utilizzo 1% destinato al Fondo di categoria metalmeccanica
La quota dell’1% dei versamenti di primo livello è destinata ad alimentare il fondo crisi area settore.


Elemento regionale transitorio (ERT)


Viene istituito un elemento regionale transitorio (ERT) che sarà erogato per le ore effettivamente lavorate ad operai, impiegati e quadri a decorrere dall’1/9/2019 e sino al 30/6/2020 nelle misure mensili/orarie sotto indicate in euro.































Livello

Mensile

Orario

1 55,91 0,32317
2 50,75 0,29335
2bis 47,99 0,27739
3 46,20 0,26705
4 43,55 0,25173
5 42,00 0,24277
6 40,19 0,23231


Tale elemento è omnicomprensivo, viene escluso dal calcolo del TFR ed include le incidenze su ferie, gratifica natalizia e/o tredicesima mensilità.
Ai fini dell’erogazione del premio saranno considerate come ore lavorate le ore di permessi retribuiti per assemblee, le ore di permesso per l’esercizio di cariche sindacali elettive previste dal contratto regionale di lavoro nonché il periodo di astensione obbligatoria per maternità. Inoltre la retribuzione riconosciuta al dipendente assente per infortunio sul lavoro avvenuto all’interno dell’azienda dovrà tener conto anche dell’ERT. L’ elemento retributivo territoriale verrà erogato fino al 30/6/2020 e decadrà dall’1/7/2020, salvo diversi accordi fra le parti.
Per i soli lavoratori assunti con contratto di apprendistato professionalizzante si prevede l’erogazione di un importo ERT pari ad € 30,00 mensili (0,17341 su base oraria). Tale elemento viene erogato sulla base delle stesse regole previste per gli altri dipendenti.
A far data dal presente accordo e fino a diversa regolamentazione, viene sospesa la possibilità del lavoratore di conferire l’importo di cui sopra ad un Fondo negoziale di previdenza complementare dell’artigianato (di seguito Fondo), in alternativa all’erogazione nel cedolino paga; sono fatte salve le adesioni pervenute sino al 31/8/2019 al fondo su base volontaria dei singoli lavoratori e, pertanto, i lavoratori aderenti potranno continuare ad operare il versamento.


Regimi di orario superiori ai 4 mesi


L’azienda che intenda procedere ad una estensione temporale fino ai 12 mesi della compensazione di orario oltre i 4 mesi o già programmare periodi superiori ai 4 mesi, dovrà stipulare accordo scritto con i lavoratori e/o RSA ove esistenti; la stessa dovrà inoltre inviare specifica comunicazione alla Commissione Regionale Paritetica, costituita presso il comitato di categoria dell’Ebav, che avrà il compito di monitorare l’andamento delle richieste, anche per una verifica delle modalità organizzative della produzione del settore artigiano. La possibilità di adottare tale modalità gestionale dell’orario sarà vincolata all’invio di tale comunicazione alla Commissione.
Tale gestione dell’orario avverrà con le stesse modalità previste per la durata quadrimestrale, con l’unica eccezione che il saldo avverrà nel mese successivo alla scadenza del periodo di 12 mesi.
I lavoratori che aderiscono a tale regime di orario con periodi superiori ai 4 mesi avranno diritto all’applicazione della tabella retributiva riportata in calce all’articolo, per il periodo indicato nella comunicazione
Tutti gli istituti retributivi differiti ed indiretti saranno calcolati su un orario medio settimanale contrattuale (40 ore) ovvero su un orario inferiore nel caso di part time.
Tabella retributiva aggiuntiva per i lavoratori in regime di orario oltre i 4 mesi



































Livello

Mensile

Orario

1 13,32 0,07699
2 12,03 0,06953
2bis 10,81 0,06248
3 10,05 0,05809
4 8,91 0,05150
5 8,30 0,04797
6 7,61 0,04398
Apprendisti 5,80 0,03352