Iscrizione dei giudici onorari di pace alla Gestione separata


Si forniscono alcune indicazioni sull’estensione della tutela previdenziale e assistenziale obbligatoria ai magistrati onorari prevedendo l’iscrizione dei giudici onorari di pace e dei vice procuratori onorari alla Gestione separata.


Il D.Lgs. 116/2017 ha esteso la tutela previdenziale e assistenziale obbligatoria ai magistrati onorari che ne risultano privi in considerazione del quadro normativo previgente. Nello specifico, ai fini della tutela previdenziale e assistenziale, i giudici onorari di pace e i vice procuratori onorari siano iscritti alla Gestione separata. Per dette categorie di lavoratori si applicano le stesse modalità e gli stessi termini di pagamento della contribuzione previsti per i lavoratori autonomi iscritti alla Gestione separata. L’iscrizione alla Gestione separata è esclusa per i soggetti iscritti agli Albi forensi e obbligati al pagamento della contribuzione previdenziale e assistenziale presso la Cassa professionale autonoma.
L’assicurazione previdenziale e assistenziale è prevista sia per i magistrati onorari (giudici onorari di pace e vice procuratori onorari) immessi in servizio successivamente al 15.8.2017 sia per i predetti magistrati onorari in servizio alla suddetta data.
I magistrati onorari, per i quali è previsto l’obbligo di assicurazione alla Gestione separata, devono iscriversi alla gestione stessa, inviando la domanda di iscrizione attraverso uno dei seguenti canali: WEB – servizi telematici accessibili dal cittadino con PIN dispositivo attraverso il portale dell’Istituto; Contact Center Multicanale – numero 803164 gratuito da rete fissa o numero 06164164 da telefono mobile a pagamento secondo la tariffa del proprio gestore; Intermediari dell’Istituto – attraverso i relativi servizi telematici.
Dopo aver inserito il proprio codice fiscale, l’interessato deve selezionare la tipologia “professionista”; successivamente, deve compilare tutti i campi con i dati anagrafici; nel campo “Partita Iva”, devono essere inseriti undici zeri (00000000000). In base ai dati immessi nella domanda, i magistrati onorari saranno registrati automaticamente tra i soggetti autonomi iscritti alla Gestione separata senza attribuzione di alcun numero di matricola.
Tramite il proprio PIN dispositivo, sarà possibile accedere al “Cassetto bidirezionale Gestione Separata Liberi professionisti”, dal quale si potrà visualizzare la posizione previdenziale, i versamenti effettuati, i redditi dichiarati ed eventuali situazioni anomale. Sarà, inoltre, possibile interagire con la Struttura INPS territorialmente competente tramite la funzione di “Comunicazione bidirezionale” (cfr. Circolare Inps n. 128/2019).