Determinazione diretta del Patent box


Per i soggetti titolari di reddito d’impresa che hanno optato per il regime agevolativo “Patent box”, è prevista la possibilità in alternativa alla procedura di ruling, di determinare e dichiarare il reddito agevolabile direttamente (art. 4, D.L. n. 34/2019 conv. con modif. in L. n. 58/2019).

Il Decreto Crescita ha introdotto la possibilità di autodeterminare in dichiarazione il reddito agevolabile ai fini del Patent box, indicando le informazioni necessarie alla predetta determinazione in idonea documentazione predisposta secondo quanto previsto da un provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate, ancora da emanare.
La suddetta opzione “fai da te” si applica dal 2019 e anche nel caso in cui sia già in corso la procedura di ruling, ma a condizione che non sia stato raggiunto il relativo accordo.
I soggetti che esercitano l’opzione ripartiscono la variazione in diminuzione in tre quote annuali di pari importo da indicare nella dichiarazione dei redditi e dell’imposta regionale sulle attività produttive relativa al periodo di imposta in cui viene esercitata tale opzione e in quelle relative ai due periodi d’imposta successivi.
In altre parole, per il “fai da te” esercitato nel periodo d’imposta 2019, il reddito agevolabile dovrà essere indicato nella dichiarazione dei redditi e Irap relativa al suddetto periodo e in quella relativa ai due periodi d’imposta successiva (2020/2021).