CCNL industria cineaudiovisiva: stesura del rinnovo



Siglata il 9/7/2019, tra ANICA e SLC-CGIL, FISTEL-CISL, UILCOM-UIL, la stesura del rinnovo del CCNL per i dipendenti dell’industria cineaudiovisiva, con decorrenza dal 18/1/2018 e durata triennale.


Periodo di prova


L’assunzione in servizio dei lavoratori avviene con un periodo di prova di lavoro effettivamente prestato, non superiore a: 5 mesi per i lavoratori di 7° super, 7° e 6° livello; 3 mesi per i lavoratori di 5° super e 5° livello; 2 mesi per i lavoratori di 4° super, 4°, 3° e 2° livello; 1 mese per i lavoratori di 1 ° livello.


Contratto a tempo parziale


Le variazioni della collocazione temporale della prestazione devono essere preannunciate con un preavviso di almeno dieci giorni e comportano, per le sole ore interessate alla variazione, una maggiorazione della retribuzione pari al 10%.
Le variazioni in aumento della durata della prestazione lavorativa devono essere preannunciate con preavviso di almeno sette giorni e comportano una maggiorazione del 10% della retribuzione relativa alle ore prestate in più.
Il lavoro supplementare – fatte salve eventuali diverse pattuizioni già convenute in materia – non potrà superare l’orario di lavoro settimanale a tempo pieno. Le ore di lavoro supplementari, calcolate su base annua, saranno compensate con la quota oraria della retribuzione maggiorata del 22%, comprensiva dell’incidenza su tutti gli istituti contrattuali e di legge. La retribuzione diretta e indiretta e tutti gli istituti del presente contratto saranno proporzionati all’orario di lavoro concordato con riferimento al trattamento contrattuale dei lavoratori a tempo pieno.


Contratto a tempo determinato


I contratti a tempo determinato sono soggetti a limiti quantitativi di utilizzo, nella misura del 25% in media annua dei lavoratori occupati con contratto a tempo indeterminato in forza al 31 dicembre dell’anno precedente.
in situazioni particolari, sempre per le ipotesi sopra indicate, in sede aziendale, con accordo tra direzione e RSU/RSA e, in mancanza di queste ultime, con le Organizzazioni Sindacali territoriali, la percentuale di cui al comma precedente può essere elevata fino al 30%.
Sono comunque consentite, ai titoli di cui sopra, 5 assunzioni a termine purché non venga superato il totale dei contratti a tempo indeterminato in atto nell’unità produttiva.
Qualora, per effetto di una successione di contratti a termine, intercorrenti fra la stessa azienda e lo stesso lavoratore per lo svolgimento di mansioni equivalenti sia stato raggiunto il termine di 36 mesi, può essere stipulato un ulteriore contratto a termine per un periodo non superiore a 12 mesi.
Le parti convengono che l’assunzione di personale a tempo determinato o temporaneo in sostituzione di lavoratrici/lavoratori in congedo di maternità/paternità può avvenire, ai sensi dell’art. 4 del D.lgs. n. 151/2000, con anticipo fino a 2 mesi prima dell’inizio del congedo, nonché per i due mesi successivi al rientro del dipendente sostituito.
Ai lavoratori assunti con contratto a termine è previsto un periodo di prova non superiore a 20 giorni.
A livello aziendale potranno essere raggiunti accordi che prevedono la possibilità di derogare al limite complessivo dei 36 mesi nonché alla norma relativa al diritto di precedenza.


Apprendistato


Limiti quantitativi alle assunzioni di apprendisti


Il numero complessivo di ^apprendisti che un datore di lavoro può assumere con contratto di apprendistato, direttamente o indirettamente, anche per il tramite delle agenzie di somministrazione, non può superare il 100% delle maestranze specializzate e qualificate in servizio presso il datore di lavoro stesso. Il datore di lavoro che non abbia alle proprie dipendenze lavoratori qualificati o specializzati, o che comunque ne abbia un numero inferiore a tre, può assumere apprendisti in numero non superiore a tre.


Inquadramento e retribuzione


La retribuzione, corrispondente al livello di inquadramento del lavoratore, sarà così determinata:
Iter per 3° – 4° – 4° S – 5° – 5° S – 6° – 7° – 7° S livello:


– nel primo periodo di apprendistato professionalizzante, due livelli di inquadramento sotto quello di destinazione;
– nel secondo periodo di apprendistato professionalizzante, un livello di inquadramento sotto quello di destinazione.
Iter per il 2° livello di inquadramento:
– Il periodo di apprendistato professionalizzante è da esplicarsi nel 1° livello di inquadramento.


Per poter stipulare nuovi contratti di apprendistato professionalizzante le imprese devono aver mantenuto in servizio almeno il 65% dei lavoratori il cui contratto di apprendistato si sia compiuto nei diciotto mesi precedenti.


Le imprese che hanno un organico fino a 15 lavoratori dipendenti a tempo indeterminato per poter stipulare nuovi contratti di apprendistato professionalizzante devono aver trasformato a tempo indeterminato almeno il 50% dei lavoratori il cui contratto di apprendistato professionalizzante sia terminato nei diciotto mesi precedenti.


Aumenti periodici di anzianità


A decorrere dall’1/1/1983 il valore degli aumenti periodici di anzianità verrà incrementato, per gli aumenti maturati da tale data in poi, di euro 1,29 ciascuno. Pertanto i nuovi importi a decorrere dall’1/1/1983, saranno i seguenti:






























Livello

Importo – Euro

12,65
13,17
13,94
14,46
16,01
5° S 16,79
17,56
19,37
7° S 20,17


Gli aumenti periodici decorrono dal primo del mese immediatamente successivo a quello in cui si compie il biennio di anzianità.


Organismo Bilaterale per la Formazione “Asfor Cinema”


Le Parti confermano Asfor Cinema quale Organismo Bilaterale per la Formazione dell’intera filiera del cineaudiovisivo.
Per il suo funzionamento, l’Organismo sarà finanziato dalle Aziende che applicano il presente CCNL, con un contributo dello 0,2% del minimo tabellare per ciascun dipendente e per ogni mese solare di vigenza del CCNL.


Indennità maneggio denaro e cauzione


L’indennità verrà corrisposta per dodici mensilità, nei valori fissi come da tabella che segue, fatte salve diverse condizioni di miglior favore a livello aziendale/individuale.

































Livello

 

1 No
2 No
3 103,00
4 111,00
4 Super 116,18
5 118,21
5 Super 121,00
6 130,00
7 144,00
7 Super 154,29


Preavviso


Operai


La risoluzione del rapporto di lavoro a tempo indeterminato del dipendente non in prova può aver luogo in qualsiasi giorno della settimana con un preavviso, da notificarsi per iscritto, della durata di 15 giorni lavorativi.
Per gli operai con anzianità di servizio superiore a 5 anni, la durata del preavviso sarà pari a 30 giorni lavorativi.


Impiegati


La durata del preavviso è la seguente:


Fino a 5 anni di servizio:
7° super, 7° e 6° livello: 2 mesi;
5° super, 5° livello: 1 mese e mezzo;
4° super, 4°, 3°, 2°, 1° livello: 1 mese,


Da 5 a 10 anni di servizio:
7° super, 7° e 6° livello: 4 mesi;
5° super, 5° livello: 2 mesi e mezzo;
4° super, 4°, 3°, 2°, 1° livello: 2 mesi.


Oltre i 10 anni di servizio:
7° super, 7° e 6° livello: 5 mesi;
5° super, 5° livello: 4 mesi;
4° super, 4°, 3°, 2°, 1 ° livello: 3 mesi.
In via eccezionale ai soli fonici è riconosciuto un preavviso pari a quello fissato per il 6° livello.