Aumenti economici da luglio 2018 per il settore delle Telecomunicazioni



Si riportano le novità economiche a decorrere dal 1° luglio 2018, previste dall’accordo del 23/11/2017 per i lavoratori del settore delle telecomunicazioni


Minimi retributivi dall’1/7/2018


 






























Livello

Minimo

Quadro 1.720,60
7 1.720,60
6 1.532,01
5 S 1.305,52
5 1.247,32
4 1.124,55
3 1.029,62
2 913,43
1 774,56


ERS


Con decorrenza 1/7/2018 è riconosciuto un Elemento Retributivo Separato riparametrato nella misura di cui alla tabella che segue.
Tale importo è escluso dalla base di calcolo del trattamento di fine rapporto ed è stato quantificato considerando in esso anche i riflessi sugli istituti di retribuzione diretta ed indiretta, di origine legale o contrattuale, ed è quindi, comprensivo degli stessi.






























Livello

Importo

1 6,21
2 7,33
3 8,26
4 9,01
5 10,00
5 S 10,47
6 12,30
7 13,79
Quadro 13,79


Welfare


 


A decorrere dall’1/7/2018 le Aziende attiveranno a beneficio dei lavoratori dipendenti strumenti di Welfare esigibili fino a totale concorrenza di 120,00 euro. Detto costo sarà riproporzionato per i lavoratori a tempo parziale. Tale misura sarà riconosciuta solo per l’anno 2018. Ai fini di quanto previsto con il presente Accordo, le Aziende, in sede di esame congiunto con le rappresentanze sindacali costituite in azienda, individueranno una gamma di beni e servizi coerenti con le caratteristiche dei dipendenti e finalizzata a migliorare la qualità della vita personale e familiare privilegiando quelli con le finalità di educazione, istruzione, ricreazione e assistenza sociale, previdenziale e sanitaria e comunque nell’ambito delle previsioni vigenti di legge.
I lavoratori potranno comunque destinare la suddetta somma al Fondo Telemaco secondo le modalità previste dal Fondo stesso, fermo restando che il costo a carico Azienda non può in ogni caso superare la somma di € 120,00 ovvero l’importo riproporzionato ai sensi del periodo che precede.