ANF: figli riconosciuti da unico genitore e nuclei con genitore vedovo


Si forniscono chiarimenti in merito all’ANF in caso di di figli riconosciuti da unico genitore e nuclei con genitore vedovo.


Nella suddetta ipotesi le procedure telematiche di presentazione e gestione delle domande di ANF, nei casi in cui rilevino la presenza nel nucleo di unico genitore, richiedente la prestazione, non operano l’istruttoria automatica, perché sono necessarie verifiche da parte dell’operatore. Verificato il diritto alla prestazione relativamente alla tipologia e composizione del nucleo e/o la presenza di eventuale Autorizzazione ANF, vi è la possibilità di sbloccare l’istruttoria stessa nelle procedure di gestione ANF. Le verifiche dovranno essere effettuate in fase di istruttoria tramite l’accesso alle banche dati anagrafiche. L’Inps ricorda che l’Autorizzazione ANF è necessaria quando: venga richiesta l’inclusione di determinati familiari nel nucleo; nei casi di possibile duplicazione di pagamento; per applicare l’aumento dei livelli reddituali.
Nei casi di nuclei con riconoscimento del figlio da parte di unico genitore (c.d. ragazza madre/ragazzo padre) e/o genitori vedovi con figli propri e del coniuge deceduto, non è ravvisabile la possibile duplicazione del pagamento e, pertanto, non è necessaria la presentazione di domanda di Autorizzazione da parte del cittadino richiedente.